Il progetto

La rete degli Ecoristoranti è un network nazionale di ristoratori sensibili alle tematiche dell’ambiente e della riduzione degli sprechi.

Il progetto nasce sul territorio del consorzio rifiuti Covar14 (19 Comuni dell’area a sud-ovest di Torino, per un totale di 260mila abitanti), nell’ambito della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti” 2012, su idea e con il supporto della Cooperativa ERICA.

Oggi la rete si è estesa anche ad altri territori della Città Metropolitana di Torino e conta in totale 139 ristoranti aderenti su 53 Comuni.”

Annunci

Come diventare Ecoristorante

Aderire alla rete è semplice. Il gestore dei rifiuti di un territorio (ATO, Consorzio, Azienda ecc.) o il Comune che vogliono aderire stipulano un accordo volontario con i ristoratori allo scopo di attivare pratiche di ristorazione sostenibile, in termini di prevenzione dei rifiuti e lotta allo spreco alimentare.

cartolina-1

In questo modo si attua una duplice azione di sensibilizzazione, verso i ristoratori e verso i cittadini, innescando un circolo virtuoso che porta alla mutua e positiva contaminazione tra le due categorie sul fondamentale tema della riduzione degli sprechi.

Per domande e informazioni

News e Eventi

ecoristoranti_sassari_1

Ridurre la produzione di rifiuti e lo spreco di cibo: questi i due obiettivi che si prefigge la rete Ecoristoranti, esercizi ristorativi che hanno deciso di valorizzare la loro attività con un impegno concreto nei confronti dell’ambiente e una maggiore attenzione agli sprechi alimentari. Il network, che comprende più di 130 esercizi commerciali in tutta Italia, approderà anche in Sardegna, grazie alla collaborazione tra il Comune di Sassari e Ambiente Italia, che promuovono l’iniziativa di concerto con la Cooperativa ERICA di Alba, leader nazionale nella comunicazione ambientale.

Questa mattina, presso la sala conferenze di  Palazzo Ducale a Sassari si è svolta la conferenza stampa di lancio del progetto, aperta dal Sindaco Sassarese Nicola Sanna.

In questi giorni il Comune, in collaborazione con le Associazioni di categoria, sta invitando tutti gli esercizi commerciali in possesso di una cucina e che forniscono pasti caldi in ambito ristorativo (ad esempio ristoranti, trattorie, osterie, tavole calde, pizzerie, agriturismi e rifugi) a partecipare.

Stay Tuned!